La Cattedrale dedicata al culto di St. Paul ha la struttura compatta e massiccia tipica del classicismo barocco. Fu costruita dall'architetto Sir Christopher Wren, completata nel 1708 e in seguito modificata per soddisfare il gusto di ben cinque monarchi inglesi. Per ammirarne la bellezza e scoprire la storia, i visitatori potranno approfittare di una fantastica guida multimediale che include fotografie, video storici (fra cui le riprese delle nozze di Carlo e Diana) e testimonianze delle persone che ad oggi vi lavorano, come il parroco e il direttore del conservatorio di musica.

La Golden Gallery

È la più piccola delle tre gallerie e si estende intorno al punto più alto della parte esterna del duomo (85,4 metri), a 530 grandini dal piano terra.

La Cupola

Con i suoi 111,3 metri di altezza, la cupola della Cattedrale di St. Paul è una delle più grandi cupole al mondo. Fra i suoi archi sono stati collocati mosaici di santi e profeti fra il 1864 e il 1888. Gli affreschi raffiguranti la vita di St. Paul sono invece stati dipinti fra il 1715 e il 1719 dal pittore James Thornhill.

La Stone Gallery

È una delle due gallerie situate sopra la Whispering Gallery che circonda la parte esterna del duomo.

La Whispering Gallery

È la più bassa delle gallerie, alta “solo” 30,2 metri. Il nome di “galleria dei bisbigli” le deriva dal fatto che sussurrando una parola accanto al muro, è possibile sentirla da qualsiasi punto nei paraggi.

Esposizione “Oculus: an eye into St Paul’s”

La nuova esposizione dedicata alla storia della cattedrale rispolvera secoli di storia londinese, riportando alla luce le vicende del grande incendio del 1666, che distrusse gran parte della città, inclusa la chiesa che precedette l’edificazione della cattedrale. Fu allora che St Paul divenne un importante modello di speranza per la popolazione.