Torino è patria del cioccolato dell'imperidibile GIANDUIOTTO, ma la sua antica tradizione docia non si limita a questi due prodotti...

Nelle fredde giornate invernali, prima di un’opera teatrale o di una mostra, i torinesi sono soliti riunirsi in un caffè per gustarsi bevande calde e, soprattutto, assaggiare alcuni dei pasticcini tipici della tradizionepiemontese.

Le antiche pasticcerie di Torino sono caratterizzate da interni in legno intagliato, mobili e decorazioni di lusso e ceramiche esclusive, esattamente come quelle utilizzate nel periodo in cui Torino era la capitale del Regno d’Italia.

In questo golossisimo food tour vi racconteremo le storie e le leggende legate ai dolci che assaggerete, gli intrighi di palazzo, le statue fortunate e quelle, invece, maledette…
Berremmo bevande calde e fredde (a seconda della stagione), assaggeremo dolci appena fatti, creati di fronte ai nostri occhi dalle sapienti mani di pasticceri e rigorosamente preparati con ingredienti tipici del territorio, gli stessi utilizzati da generazioni…

Tra le moltissime golosità Torinesi potrete assaggiare:

  • Gianduiotti - Il gianduiotto è un cioccolatino a forma di lingotto e incredibilmente cremoso, creato a Torino nel 1852. I gianduiotti, confezionati singolarmente in carta stagnola dorata, sono il risultato di una miscela unica di nocciola piemontese, cacao e zucchero.
  • Bicerin - è una bevanda a strati preparata con caffè espresso, cioccolata e latte intero (o panna) e servita in un grande bicchiere. La bevanda è conosciuta sin dal XVIII secolo ed è stata anche elogiata da Alexandre Dumas nelle sue lettere.
  • Marron glacé - è un dolce ricercato, originario del Piemonte e composto da una castagna candita con sciroppo di zucchero e glassata. Furono inventati poco dopo che i crociati tornarono in Europa portando con loro grandi quantità di zucchero. In seguito, viste le grandi quantità di castagne presenti nei boschi piemontesi, nacque questo particolare dolce. I Marron glacé erano il dolce preferito della famiglia reale!
  • Gelato Pinguino - nella bella stagione, assaggeremo il tipico gelato artigianale ricoperto di croccante cioccolato fondente. La pasticceria che abbiamo scelto è quella in cui il Pinguino è stato inventato, contribuendo con un prodotto locale alla lunga tradizione italiana nella produzione dei gelati.
  • Cremino - è un cioccolatino originario del Piemonte, composto da tre strati di cioccolato, quelli esterni fatti con cioccolato gianduia, mentre quello interno può essere preparato con caffè, pasta di nocciole, limone e molto altro ancora. La forma tipica è quella di un piccolo cubo avvolto in una carta stagnola con una striscia colorata indicante il gusto del cremino.
  • Cioccolato artigianale a fette - Potrete scegliere direttamente da una gigantesca tavoletta di cioccolato il vostro gusto preferito tra i moltissimi presenti.
  • Gelato artigianale - in un laboratorio di gelateria a conduzione familiare, avrete l'opportunità di vedere l'attrezzatura utilizzata nella preparazione del gelato più amato dai torinesi e, ovviamente, assaggiarlo!
  • Caffè espresso - un eccellente caffè espresso è il modo migliore per concludere il nostro viaggio nell'antica tradizione della pasticceria torinese. Ne potremmo bere uno in uno dei caffé più antichi e belli della città.